Salta al contenuto principale

Internet of Things (IoT) e risparmio energetico nelle aziende

Internet of Things e risparmio energetico - A2A

In questo momento storico particolare, per quanto riguarda l’approvvigionamento energetico, è fondamentale la ricerca di nuove soluzioni per ridurre i consumi di energia in azienda. A tal proposito, le tecnologie innovative ci possono offrire un contributo essenziale. L’Internet of Things, attraverso la raccolta di informazioni e la logica predittiva, può essere un alleato importante per aiutare le aziende a consumare meno energia.

Secondo le stime dell'International Energy Agency, il consumo globale energetico crescerà entro il 2040 di circa il 37%. In questo contesto le imprese devono capire come ridurre il proprio fabbisogno energetico, non solo investendo nell’efficienza energetica e adottando buone pratiche di risparmio energetico in azienda, ma anche sfruttando l’innovazione tecnologica in modo funzionale.

In questo senso, l’Internet of Things (IoT) permette di ottimizzare il cost saving energetico, fornendo un contributo prezioso per tagliare i costi e migliorare la gestione dell’energia nelle aziende. Vediamo in che modo l’Internet of Things favorisce il risparmio energetico nelle imprese e quali sono i vantaggi dell’IoT in termini di sostenibilità ambientale e riduzione dei costi per l’energia.

IoT: cos’è e a cosa serve l’Internet of Things in azienda

L'Internet of Things (IoT) rientra nel processo dell'Industria 4.0, che da anni sta guidando le aziende verso l'innovazione tecnologica e la sostenibilità ambientale. In particolare, rappresenta una tecnologia incorporata in moltissimi prodotti, grazie alla quale diventano degli smart objects, ossia degli oggetti intelligenti connessi ad internet e tra di loro, in grado di scambiarsi informazioni in tempo reale e fornire una serie di dati tramite sensori dedicati.

Con IoT, infatti, si intende l’Internet delle Cose, ovvero oggetti d’uso comune che diventano intelligenti grazie alla connessione in rete e software integrati. Le applicazioni dell’IoT sono tantissime, dagli smart building per rendere gli edifici intelligenti alle smart home. In ambito aziendale, invece, si parla spesso di smart agricolture, smart logistics e smart factory, tutti ambiti resi possibili dalle tecnologie legate all’Internet of Things in azienda.

Le tecnologie che rendono gli oggetti intelligenti sono diverse, come il sistema RFID, le reti internet mobile, la connettività Bluetooth, la tecnologia di prossimità NFC, i moduli Wi-Fi integrati e i controllori logici di processi PLC. A tutto ciò bisogna aggiungere anche i moderni algoritmi di intelligenza artificiale, i sistemi di machine learning e la capacità di data analysis, tutte innovazioni che consentono di raccogliere dati, analizzarli e usare queste informazioni per rendere gli oggetti sempre più intelligenti.

In ambito energetico, le applicazioni dell’IoT sono numerose, infatti monitorando con accuratezza ogni singola macchina e impianto è possibile analizzare meglio i consumi di energia e intervenire in modo molto preciso. Il primo passo per il risparmio energetico in azienda, infatti, è la conoscenza del proprio fabbisogno energetico, in particolare come viene utilizzata l’energia nell’impresa e quali sono gli sprechi energetici su cui intervenire.

Internet of Things: i vantaggi per le aziende per consumare meno energia

In ambito aziendale, l'Internet of Things può offrire un contributo fondamentale in un'ottica green, aumentando l’efficienza del processo produttivo, migliorando la qualità del prodotto e riducendo i consumi. Grazie alla misurazione intelligente del consumo di energia e alle previsioni fondate sui dati raccolti, infatti, si ottengono ottimi risultati in termini di controllo delle spese e degli investimenti, minimizzando gli sprechi.

Ad esempio, monitorando ogni singola macchina, un'azienda può controllare quanto consuma e se si verificano sprechi di energia, ad esempio legati allo standby degli apparecchi aziendali, intervenendo se necessario o sostituendo il dispositivo. Inoltre, è possibile elaborare i dati acquisiti e analizzarli con software avanzati, per individuare in anticipo i malfunzionamenti degli impianti, realizzare diagnosi energetiche accurate e tagliare i costi.

I dati raccolti dall’IoT negli anni possono essere utilizzati per identificare modelli e tendenze di consumo, in base ai quali mettere in atto strategie di risparmio energetico. Se le tariffe dell'energia elettrica sono diverse a seconda delle fasce orarie, ad esempio, mediante l’IoT è possibile programmare l'avvio dei macchinari più energivori nelle fasce più convenienti risparmiando sulla bolletta.

Un altro vantaggio dell'IoT consiste nel rendere possibile lo scambio di informazioni tra macchinari, permettendo anche a distanza l'ottimizzazione dei processi produttivi. In questo modo, è possibile utilizzare attuatori automatici per diminuire o spegnere del tutto gli impianti in ragione del fabbisogno energetico, mediante dashboard, sensori e timer come gli autoregolatori di tensione industriali.

Alcuni esempi di risparmio energetico con l’IoT in azienda

Esistono numerosi esempi che mostrano come l’Internet of Things in azienda aiuti a migliorare la gestione dell’energia, per utilizzarla in modo più razionale e sostenibile. Uno di questi sono i sistemi HVAC intelligenti, ossia gli impianti industriali di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dotati di tecnologie innovative come i sensori di nuova generazione.

In questo caso i sistemi smart HVAC possono essere equipaggiati con sensori che misurano il livello di umidità, la concentrazione di CO2, il movimento delle persone o la luminosità. Ciò permette di gestire in modo automatico gli impianti, ad esempio ottimizzando il riscaldamento e il raffrescamento in base alle condizioni ambientali esterne, oppure regolando la ventilazione a seconda della qualità dell’aria indoor.

Un ambito in forte crescita è quello legato allo storage di energia in azienda, soprattutto collegato alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili tramite impianti fotovoltaici e sistemi minieolici, ma anche la produzione di acqua calda dal solare termico. L’IoT consente di gestire in modo più efficiente l’immagazzinamento dell’energia non utilizzata, per massimizzare le prestazioni degli impianti e aumentare il risparmio energetico in azienda.

Un’altra applicazione dell’Internet of Things nelle aziende è legata alla manutenzione predittiva degli impianti, per favorire la riparazione tempestiva delle apparecchiature e minimizzare i fermi macchina che interrompono l’attività e causano un danno al business. In generale, l’uso dell’IoT in azienda può interessare tutte i processi, infatti rendendo intelligenti gli oggetti è possibile monitorare in tempo reale l’utilizzo dell’energia, per sapere in ogni momento quanta energia si impiega, per quali attività e in che modo.

Scopri le nostre soluzioni per la tua azienda

Come Life Company, noi di A2A desideriamo promuovere uno stile di vita green anche nel mondo aziendale, accompagnando le imprese in un percorso di ottimizzazione energetica. Grazie ad un’offerta completa di energia verde e soluzioni smart e green per PMI e grandi aziende, siamo al fianco delle imprese per aiutarle a ridurre la propria impronta ambientale. Scopri le nostre offerte dedicati alla tua attività.

Vuoi scoprire l'offerta giusta per te?

Lasciaci i tuoi dati, sarai richiamato da un nostro esperto che ti guiderà nella scelta dell'offerta più adatta alle tue esigenze.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e su di esso si applicano l'Informativa sulla privacy e i Termini del servizio di Google.

Prendi visione dell'informativa privacy. Presa visione dell'informativa privacy sopra indicata, acconsento al trattamento dei miei dati personali per finalità di marketing (invio di materiale pubblicitario, vendita diretta, compimento di ricerche di mercato e comunicazione commerciale) su prodotti e servizi offerti da A2A Energia, tramite modalità di contatto automatizzate e tradizionali così come descritte nell'informativa.